Gli acquisti più onerosi dei club di Serie A

La Serie A rientra tra i più importanti campionati a livello internazionale, insieme alla Premier League, alla Liga e alla Bundesliga. Pertanto il calciomercato è sempre in fermento e le società più onerose del nostro campionato hanno spesso effettuato investimenti ingenti per l’acquisto di top players.

Elenchiamo e descriviamo in breve i 10 acquisti più dispendiosi che hanno visto protagonisti i club di Serie A, iniziando proprio dal decimo (il costo dei cartellini è espresso in euro anche per gli acquisti effettuati prima del 2002).

10. Manuel Rui Costa (42 Milioni)

Una delle cessioni più dolorose per la Fiorentina, insieme a quella di Gabriel Omar Batistuta (alla Roma), negli anni 2000. Un atto dovuto per salvaguardare le casse della società viola dell’allora proprietà Cecchi Gori, anche se nonostante le entrate derivanti da cessioni importanti, la Fiorentina fallì l’anno successivo. Il Milan di Berlusconi acquistò il portoghese per 82 Miliardi di lire.

9. Leonardo Bonucci (42 Milioni)

È stato il colpo più eclatante dell’estate 2017. Successivamente alla rottura tra il difensore e l’allenatore della Juventus Max Allegri, la società bianconera decise di vendere uno dei suoi pilastri al Milan, che aveva necessità di investire su un leader. Gli vengono concesse le chiavi della difesa e la fascia di capitano, ma i risultati non sono positivi alla fine della stagione. L’estate successiva tornò alla Juventus.

8. Christian Vieri (46 Milioni)

Correva l’estate del 1999 quando l’Inter acquistò dalla Lazio il forte attaccante della Nazionale. Il costo dell’operazione si aggirava sui 90 Mld di lire e includeva anche il trasferimento di Diego Simeone alla Lazio. Dopo le critiche alla dirigenza da parte dei propri tifosi, i biancocelesti vinceranno in quella stagione il secondo Scudetto della loro storia, ringraziando il Perugia che batté la Juventus all’ultima giornata.

Christian Vieri insieme a Marcelo Salas prima del passaggio all’Inter

7. Gaizka Mendieta (48 Milioni)

Tra gli acquisti di Serie A più onerosi rientra quello di Mendieta. Designato come l’erede di Nedved (passato alla Juve nell’estate del 2001 per una cifra intorno 75 miliardi di lire), Mendieta rappresenta la più grande delusione (economicamente parlando) dell’era Cragnotti. Dopo 231 partite e 45 gol al Valencia, in una stagione riesce a raccogliere soltanto 20 partite e 0 gol. L’operazione includeva parecchi bonus per il giocatore basco.

6. Gianluigi Buffon (52 Milioni)

Come Thuram, rappresenta il colpo dell’estate per la Juventus del 2001. Dopo l’annata poco felice realizzata da Van der Sar che tra i pali ha creato non pochi disagi alla compagine bianconera, Moggi decide di puntare su di lui, assicurandogli 10 miliardi per 5 anni, oltre a 105 miliardi complessivi al Parma di Tanzi (75 più il cartellino di Jonathan Bachini, valutato 30). Tra gli acquisti di Serie A sicuramente quello che ha reso di più. Senz’altro uno dei più forti portieri della storia, il campione del mondo non ha bisogno di ulteriori descrizioni.

5. Hernan Crespo (56 Milioni)

La Lazio scudettata del 2000 aveva bisogno di un bomber per affrontare la Champions League e chi meglio di Valdanito, vincitore della Coppa UEFA qualche anno prima a Parma. Sfortunatamente però la società di Cragnotti non va molto avanti in Europa e quell’anno vede ‘scucirsi’ il tricolore dai cugini giallorossi ma Crespo si porta a casa il titolo di capocannoniere.

4. Romelu Lukaku (65 Milioni)

Acquistato l’estate scorsa dall’Inter che ha sborsato 65 Milioni di Euro nelle casse del Manchester United, l’attaccante belga è diventato a suon di gol il perno offensivo dei nerazzurri, avendo segnato finora ben 17 gol in 25 partite in Serie A. In coppia con Lautaro, Lukaku ha dimostrato di possedere oltre una forza fisica eccezionale, una buona tecnica e visione di gioco.



3. Matthjis De Ligt (75 Milioni)

Ai piedi del podio di questa particolare classifica troviamo il difensore olandese De Ligt, acquistato dalla Juventus che ha sborsato una cifra astronomica nelle casse dell’Ajax, considerando la giovane età del giocatore. Dopo un impatto poco felice col campionato italiano, De Ligt sembra aver preso le misure ed è stato protagonista di buone partite.

2. Gonzalo Higuain (90 Milioni)

Probabilmente quello che tra gli acquisti di Serie A presenta il più alto grado di tradimento della storia del mercato: passato per “Core ‘ngrato” (così come fu per Altafini), il Pipita venne ceduto alla Juventus nell’estate del 2016, dopo aver realizzato 36 gol in campionato con la maglia del Napoli ed essere entrato nella storia della Serie A. L’argentino dopo una breve parentesi al Milan e successivamente in prestito al Chelsea, è tornato alla Juventus anche grazie all’arrivo di Sarri.

2 acquisti di serie A
Stagione 2011/2012 – I giovanissimi Ronaldo e Higuain insieme al Real Madrid

1. Cristiano Ronaldo (117 Mln)

Il portoghese 5 volte Pallone d’Oro rappresenta sicuramente uno dei giocatori più forti che abbiano mai militato nel nostro campionato. Inizialmente il suo nome accostato alla Juventus aveva fatto sicuramente sorridere, ma strada facendo la possibilità che si realizzasse il sogno di vederlo indossare la casacca bianconera è diventata sempre più reale. L’11 luglio 2018 la dirigenza bianconera ufficializza l’acquisto di Cristiano Ronaldo per 117 milioni di euro che andranno nelle casse del Real Madrid. Difficilmente verrà spodestato dal trono degli acquisiti più costosi della Serie A.