molde europa league

Europa League. Milan, Napoli e Roma all’assalto

É nuovamente tempo di Europa League con Milan, Napoli e Roma pronte a scendere in campo per la seconda giornata della competizione europea, rispettivamente contro Sparta Praga, Real Sociedad e CSKA Sofia.

Milan – Sparta Praga


Si inizia con i rossoneri che alle 18:55 affrontano a San Siro i cechi dello Sparta Praga in un match che può già delineare l’andamento nel Gruppo H, in cui sono presenti anche il Lille e il Celtic.

Dopo la partenza convincente della squadra di Pioli che ha avuto la meglio sul Celtic battendo gli scozzesi in trasferta per 3 reti a 1 e lo spettacolare pareggio interno con la Roma in campionato, é tempo di confermare ancora una volta lo splendido stato di forma attuale.

In un primo momento Pioli sembrava orientato a far riposare Ibrahimovic e magari farlo subentrare a gara in corso, ma a poche ore dal calcio d’inizio il suo impiego da titolare appare scontato. Con lui in fase offensiva agiranno Castillejo, Krunic e Diaz. Dovrebbero invece risposare Kessie, Theo Hernandez e Calhanoglu, con Tonali che completerebbe la mediana insieme a Bennacer, e Dalbot pronto a prendere posizione sulla fascia sinistra.

Lo Sparta Praga sta letteralmente volando nella Liga ceca dove ha ottenuto 6 vittorie nelle prime 6 gare, lasciandosi per il momento alle spalle Slavia Praga e Plzen. Consueto 4-2-3-1 per il tecnico Kotal che proverà con questo modulo ad impaurire i rossoneri.

L’ultimo precedente tra le due squadre risale al 2004 quando il Milan guidato da Shevchenko, Inzaghi e Kaka vinse per 4 a 1 nel ritorno degli ottavi di Champions League, superando il turno dopo lo 0 a 0 dell’andata.

Real Sociedad – Napoli


Trasferta in terra basca per i partenopei che alle 21 di questa sera affrontano a San Sebastian la squadra di casa della Real Sociedad dopo il passo falso casalingo contro l’AZ Alkmaar alla prima giornata. Il match sarà trasmesso anche in chiaro su TV8.

Il Napoli dovrebbe scendere in campo con il 4-2-3-1 con Petagna punta centrale e Politano Lobotka e Insigne a supporto in fase offensiva. A centrocampo spazio a Demme e Bakayoko mentre in difesa sara Maksimovic a fare coppia con Koulibaly.

Gattuso si é espresso con grande rispetto nei confronti degli avversari che sono momentaneamente primi in classifica nel campionato spagnolo anche se con una partita in più rispetto alle inseguitrici Real Madrid e Granada.

La formazione basca, guidata da Imanol Alguacil, è reduce da quattro successi consecutivi in gare ufficiali, con 11 gol fatti e uno solo incassato, e si affiderà come sempre alle giocate dei nazionali spagnoli Oyarzabal e David Silva.

Roma – CSKA Sofia


All’Olimpico di Roma, alle 21, scendono in campo i padroni di casa e i bulgari del CSKA di Sofia, reduci dalla sconfitta interna col Cluj alla prima giornata di Europa League.

La Roma proverà a bissare il successo ottenuto in trasferta sul campo dello Young Boys, vittoria ottenuta in rimonta dopo l’ingresso in campo di Dzeko e di altri “titolari”. L’ottimo pareggio ottenuto in campionato a San Siro contro il Milan ha dato fiducia all’ambiente e il tecnico Fonseca vede ora la sua panchina meno traballante.

In conferenza stampa il tecnico portoghese ha precisato che: “La risposta è nei numeri. Sono concentrato solo sul mio lavoro e su una partita che nasconde insidie. Il CSKA ha appena cambiato allenatore e ha dimostrato in passato, battendo una squadra come il Basilea, di essere pericoloso. Sono molto forti fisicamente. Non dovremo lasciare loro modo di prendere fiducia. Quindi occhio all’atteggiamento“.

Giallorossi ancora in campo con Borja Mayoral unica punta e Pellegrini e Carles Perez sulla trequarti. Difesa a tre dove si rivedrà sicuramente Smalling insieme Fazio e Juan Jesus.

Clicca qui per conoscere tutta la programmazione TV relativa alle gare di Europa League.