TVsportiva.it TVsportiva.it
  • 6 Lun
  • 7 Oggi
  • 8 Mer
  • 9 Gio
  • 10 Ven
  • 11 Sab
  • 12 Dom
  • 13 Lun
  • 14 Mar
  • 15 Mer
  • 16 Gio
  • 17 Ven
  • 18 Sab
  • 19 Dom

Ciclismo In TV e streaming

Quelli di voi che amano guardare il Ciclismo in TV devono essersi chiesti, in un momento o in un altro, come il ciclismo sia diventato lo sport che conosciamo oggi? E, per tutti coloro che ancora non si sono avvicinati a questo sport ricco di fatiche, scatti e volate attraversando la storia di ogni borgo e cittá, é arrivato il momento di avere interesse nel guardare questo sport in TV!

Il ciclismo è uno degli sport più emozionanti in TV oggi: grazie ai grandi e prestigiosi eventi come le corse a tappe o le “Classiche” di un giorno, milioni di appassionati si riversano sulle strade per guardare questi talenti di atletismo dal vivo, e quando non possono si fermano ore davanti alla TV per captare ogni scatto del proprio ciclista preferito.

11 Lug

sabato

15:00

Virtual Tour de France

Tour de France

  • Eurosport 1
12 Lug

domenica

15:00

Virtual Tour de France

Tour de France

  • Eurosport 1
    Ad:
    Ad:
    Ad:

Ciclismo

Cenni storici

Il ciclismo come sport è nato non molto tempo dopo l'invenzione della bicicletta nel XIX secolo. Divenne estremamente popolare qualche tempo dopo nel corso del secolo, in gran parte grazie all'accessibilità economica delle biciclette. La prima gara ufficiale si è svolta il 31 maggio 1868 a Parigi.

Tuttavia, il miglioramento della manutenzione delle strade e l'introduzione di gare di una giornata, come la gara Parigi-Roubaix, hanno portato lo sport a raggiungere un'immensa popolarità, che ha visto la migrazione del ciclismo dalla Francia verso Paesi come Italia, Spagna e Paesi Bassi.

Nel 1896, il ciclismo venne riconosciuto come uno sport olimpico grazie alla sua inclusione nella prima edizione moderna dei Giochi olimpici. Quindi, nel 1903, fu presentato il primo del Grand Tour: il Tour de France. Non molto tempo dopo venne presentato il primo Giro d'Italia, nel 1909.

La terza grande corsa a tappe, la Vuelta a España, fu introdotta solo nel 1935. I 3 Grandi Tour sono alcuni degli eventi sportivi più importanti, prestigiosi ed emozionanti tra gli appuntamenti annuali di ciclismo, rendendoli eccellenti scelte da vedere come sport in diretta TV oggi!

Regole dello sport

Oggi molte delle regole del ciclismo tengono presente prima di tutto la sicurezza dei ciclisti e le loro diverse capacità. Ad esempio, è obbligatorio per i ciclisti indossare l'equipaggiamento di sicurezza adeguato durante le competizioni e gli allenamenti. Inoltre, le loro biciclette devono soddisfare gli standard di sicurezza della concorrenza.

Prima che i ciclisti siano autorizzati a partecipare alle competizioni, saranno collocati in divisioni in base alle loro prestazioni nelle prove preliminari. È indispensabile che i ciclisti abbiano familiarità con le piste prima delle gare. Le tipologie di gara sono le prove a cronometro e quelle su strada.

Le prove a cronometro coinvolgono singoli ciclisti che tentano di completare la pista nel minor tempo possibile. A volte nei grandi tour possono essere presenti tappe dedicate alla cronometro a squadre. Le gare su strada, dette anche in linea, coinvolgono molti ciclisti che gareggiano uno contro l'altro sullo stesso percorso, tentando di raggiungere il traguardo prima di tutti gli altri ciclisti. I Grandi Tour presentano sia tappe in linea che si differisconoa loro volta in tappe di montagna, collinari e pianeggianti, sia tappe a cronometro che possono eesere individuali o di squadra.

Tour de France

Il Tour de France è senza dubbio il più importante dei Grand Tour. Il Tour de France si tiene generalmente a luglio e dura 23 giorni. In quei giorni, ci sono 21 "tappe", cioè gare su strada o prove a cronometro, una al giorno e ciascuna della durata di circa 6/7 ore, in base alla lunghezza e alla durezza del percorso da affrontare. 

Sebbene i percorsi cambino ogni anno, il formato classico del Tour de France rimane all'incirca identico in ogni edizione eprevede che si attraversino i Pirenei e le Alpi e che il Tour termini sempre agli Champs-Élysées di Parigi. La distanza totale percorsa durante le tappe ammonta a circa 3.500 chilometri di battaglie, scatti e fatiche sbalorditive. Vuoi vedere il Tour de France? La nostra guida TV ti fornisce tutto il programma e le tappe della spettacolare “Grand Boucle”!

Giro d'Italia

Anche se non sempre considerato importante come il suo evento gemello, il Giro d’Italia riunisce ogni anno ciclisti di fama mondiale, costantemente seguiti sia in strada che davanti alla TV da un pubblico sano ed entusiasta. É sicuramente la seconda corsa a tappe piú importante e permette a tutti gli appassionati di conoscere la storia e le tradizioni di piccoli borghi attraversati dal Giro. Si tiene generalmente nei mesi di maggio e giugno e ha un formato simile al Tour de France, ovvero dura 23 giorni e ha 21 tappe.

Il Giro d'Italia presenta anche prove a cronometro a squadre, oltre che individuali e soprattutto regalano sicuramente fortissime emozioni le tappe appenniniche e quelle che attraversano le Alpi. Le tappe cambiano di anno in anno cosicché coinvolge persone e appassionati di tutte le regioni italiane.

Ciclisti di maggior successo

Uno dei piú grandi ciclisti di tutti i tempi é sicuramente il belga Eddy Merckx soprannominato “Il Cannibale” per la voglia di vincere sempre e di non lasciare nulla agli avversari, che negli anni ’70 vinse 5 volte il Tour de France, 5 Giri d’Italia, una Vuelta, oltre ai tanti successi nelle “Classiche” e a ben 4 Campionati del Mondo. 

Altro “Campionissimo” é stato l’italiano Fausto Coppi, cosí soprannominato, vincitore negli anni ’40 e ’50 di ben 5 Giri, 2 Tour e un campionato del Mondo. Famosa la sua rivalitá con Gino Bartali, anch’egli plurivincitore di quegli anni. A Coppi é stato dedicato anche un film che descrive in dettaglio la sua scalata verso il successo.

In anni piú recenti gli appassionati di ciclismo si sono emozionati grazie alle spettacolari imprese e scalate di Marco Pantani, vincitore nel 1998 sia del Tour che del Giro d’Italia. Pur non avendo vinto il numero di giro dei corridori precedenti, era famoso per i suoi costanti scatti nelle tappe di montagna al fine di sfiancare i suoi avversari prima di sferrare l’attacco nelle salite finali.

Tra i ciclisti in attivitá che hanno fatto grande questo sport é presente il siciliano Vincenzo Nibali, sopprannominato “lo Squalo”. Nel suo palmares si contano 2 Giri d’Italia, un Tour de France e una Vuelta a España, rientrando pertanto tra quei 7 ciclisti di sempre ad aver vinto tutte e 3 le grandi competizioni a tappe. L’ultimo ad aver conseguito la tripla corona é stato il britannico Chris Froome, con 4 Tour, un Giro e 2 Vueltas vinti.

Momenti memorabili

Uno dei momenti memorabili nella storia del ciclismo italiano é culminato sicuramente con la vittoria di Marco Pantani al Tour de France del ’98, quando dopo 7 tappe aveva un ritardo maggiore ai 5 minuti dalla maglia gialla Jan Ullrich. Tappa dopo tappa, l’italiano inizió a recuperare minuti, fino a quando affrontando il colle del Galibier andó all’attacco a 50 km dal traguardo, vincendo con circa 9 minuti di vantaggio sul tedesco, conquistando la maglia gialla e ipotecando il Tour dopo 33 anni dall’ultimo successo firmato da Felice Gimondi.

Altra vittoria memorabile da ricordare é quella del messinese Vincenzo Nibali alla Milano-Sanremo dell’anno scorso. Lo “Squalo” é riuscito a mettere in bacheca anche il trofeo di questa “Classica” dopo aver vinto 2 Giri di Lombardia (altra classica corsa in Italia) e, come sottolineato in precedenza, almeno una volta tutti i 3 “Grandi Giri”.

Il Ciclismo é senza dubbio uno degli sport piú seguiti e i tifosi sono veri appassionati delle due ruote e della natura, anche per questo riempiono le strade ad ogni occasione. Per chi non ha occasione, fortunatamente possiamo seguire questo magnifico sport in TV. La nostra guida TV ti terrá sempre aggiornato su notizie, aggiornamenti e orari delle dirette.