motogp gran prix
(Photo by JAVIER SORIANO / AFP)

Gran Premio d’Andalusia. Seconda gara sul circuito di Jerez

Si torna sul circuito di Jerez de la Frontera per il secondo appuntamento della MotoGP con il Gran Premio d’Andalusia. Ricordiamo che i 13 Gran Premi in programma al momento verranno corsi su 8 circuiti differenti, tra i quali Misano che a settembre ne ospiterà due consecutivi.

MotoGP – Gara (26.07 – Ore 14:00): Sky Sport Uno, Sky Sport MotoGP, DAZN

Il recupero di Marc Marquez

Il protagonista assoluto dello scorso weekend, Marc Marquez, caduto a fine gara nel Gran Premio di Spagna dopo aver recuperato addirittura dalla sedicesima alla terza posizione, è stato operato ieri a Barcellona per ridurre la frattura dell’omero e l’operazione è riuscita perfettamente.

È di poche ore fa il tweet della Honda che ha annunciato la presenza di Marc Marquez già nel Gran Premio d’Andalusia dopo che i medici avevano parlato di tempi di recupero rapidi ma non così rapidi, prevedendo il suo rientro in pista solo a Brno per il Gran Premio della Repubblica Ceca, in programma tra 2 settimane.

I miglioramenti su una pista conosciuta

Altro protagonista nel primo Gran Premio della stagione è stato sicuramente il francese Quartararo che con la sua Yamaha satellite ha ottenuto una splendida e larga vittoria sugli avversari, Viñales su tutti. Lo spagnolo con la Yamaha-M1 ufficiale si è dovuto accontentare del secondo posto. Quartararo avrà la possibilità di fare il bis su una pista che si adatta molto alla sua guida ottenendo altri punti pesanti per la classifica generale, tenendo anche in considerazione il numero ridotto di Gran Premi in programma per il 2020.

Clicca qui se vuoi conoscere il calendario della MotoGP 2020.

La Ducati è riuscita ad ottenere con Andrea Dovizioso un rincuorante terzo posto in una pista molto tecnica e lenta dove la “Rossa” di Borgo Panigale non può esprimere al meglio la propria velocità di punta. Il compagno di squadra Petrucci ha riscontrato parecchie difficoltà nella guida della sua Desmosedici e si è dovuto accontentare del nono posto.

Gli altri piloti italiani Morbidelli, Bagnaia e Rossi hanno sicuramente un morale molto diverso tra loro. Infatti il primo, compagno di squadra di Quartararo, ha ottenuto un buon quinto posto, così come Bagnaia con la Ducati Pramac Racing è riuscito a trovare un buon assetto in gara e a lottare con i migliori.

Le tante difficoltà della Yamaha di Rossi

Completamente opposto ciò che è avvenuto per Valentino Rossi che durante tutto il weekend ha avuto grosse difficoltà sul posteriore della sua Yamaha con un deterioramento eccessivo della gomma fino a quando un problema tecnico l’ha costretto al ritiro.

jerez gran premio andalusia - rossi
Valentino Rossi in sella alla Yamaha (Photo by JAVIER SORIANO / AFP)

Il pilota di Tavullia dovrà ancora lavorare tanto se desidera ottenere prestazioni convincenti che gli permettano di lottare per il podio, anche in considerazione del fatto che l’altra M1 di Viñales ha ottenuto un importante secondo posto e domenica sarà pronta a sfidare tutti per la vittoria.

Rossi si è comunque dichiarato ottimista per la gara di domenica anche perché, correndo sulla stessa pista, si potranno apportare dei miglioramenti sulla base dei dati ottenuti nel primo GP.

I pronostici per il Gran Premio d’Andalusia

Se Marquez dovesse riuscire a correre già nel Gran Premio d’Andalusia, le sue condizioni fisiche non gli permetterebbero sicuramente di affrontare una gara d’attacco ma rivedendo le super prestazioni e i tempi magnifici realizzati qui a Jerez con la sua Honda sempre al limite, siamo certi che potrà lottare per il podio e mettere in seria difficoltà il leader della classifica provvisoria Quartararo.

Il pilota francese rimane in ogni caso il favorito alla vittoria del Gran Premio tallonato da Viñales, non considerando gli effetti dell’incognita Marquez. Sembra più irreale l’ipotesi di vittoria per la Ducati di Dovizioso.

Infine, per quanto riguarda il comportamento delle Michelin, dopo aver effettuato parecchi giri su questo circuito, i piloti non avranno difficoltà a trovare l’assetto corretto e il giusto carico aerodinamico al fine di evitare il deterioramento delle gomme, anche in relazione alle alte temperature raggiunte dall’asfalto.

L’appuntamento per tutti gli appassionati delle due ruote è per domenica 26 alle 14 con il Gran Premio d’Andalusia della MotoGP che verrà trasmesso in diretta TV sia su DAZN che sui canali Sky dedicati.