La Finale degli Australian Open 2020

C’è grandissima attesa tra gli appassionati di tennis per assistere alla finale degli Australian Open 2020 e conoscere chi vincerà il primo Slam della stagione. La finale si giocherà a Melbourne domenica 2 alle 9,30 ore italiane e vedrà di fronte il serbo Novak Djokovic, attuale numero 2 del Ranking ATP, e l’austriaco Dominic Thiem che ricopre la posizione nr. 5 della classifica. Come in ogni finale di uno Slam che si rispetti, il match sarà combattutissimo e i giocatori proveranno ad avere la meglio su ogni punto per aggiudicarsi questo trofeo così ambito. Verrá trasmessa in diretta TV su Eurosport 1 e su DAZN.

Djokovic è sicuramente il favorito per la vittoria finale, anche grazie al fatto che, oltre ad essere il campione in carica, ha vinto questo torneo ben 7 volte in carriera, ed è abituato maggiormente a reggere quelle emozioni che derivano dal mettersi in gioco in finali di tornei così importanti, avendone disputate ben 25 in tornei del Grande Slam e vinte 16. L’Australian Open è il torneo più amato da Nole, visto che ha vinto 7 finali su 7 (2008, 2011, 2012, 2013, 2015, 2016, 2019).

Il ventiseienne Thiem non ha mai vinto un trofeo legato ai tornei del Grande Slam, ed è alla sua prima finale agli Australian Open, non essendo mai andato oltre gli Ottavi conquistati nel 2017 e nel 2018. In carriera ha ottenuto per due anni consecutivi (2018, 2019) l’accesso alla finale del Roland Garros, perdendole entrambi contro lo spagnolo Rafa Nadal, “re” della terra rossa.

Il cammino verso la finale

Il percorso che ha portato all’atto finale i due tennisti è stato ben diverso, anche grazie al fatto che il serbo Djokovic è testa di serie numero 2, cosa che solitamente implica un cammino più agevole nei primi turni. Djokovic ha battuto nell’ordine il tedesco Struff, i giapponesi Ito e Nishioka, l’argentino Schwartzman testa di serie nr. 14, il canadese Raonic ai quarti, e “Re” Roger Federer in semifinale, numero 3 del Ranking, al quale non ha concesso nemmeno un set. In totale ha perso solo un set durante il torneo, nel primo incontro con Struff, vincendo poi gli altri agevolmente con il punteggio di 3 set a 0.

Anche nella semifinale, Nole ha mostrato al pubblico australiano ed internazionale la sua forza e bravura sul cemento, battendo Federer con un secco 3 a 0 (7:6; 6:4, 6:3). Il serbo non ha dato mai l’impressione di soffrire il gioco dello svizzero ad eccezione del primo set dove era sotto per 5 a 2, prima di recuperare prontamente e vincere il set al tie-break. Da segnalare anche che nel secondo e terzo set, Federer ha commesso molti errori insoliti per un giocatore che ha vinto più titoli di tutti nei tornei del Grande Slam (20) e che ha partecipato al maggior numero di finali (31).

L’austriaco Thiem ha dovuto affrontare un cammino più complicato per guadagnarsi la possibilità di giocare la finale degli AO. Infatti, da testa di serie nr. 5 ha affrontato nell’ordine il francese Mannarino, l’australiano Bolt superato solo al quinto set, la giovane promessa americana Fritz e il francese Monfils agli ottavi, prima di affrontare l’attuale numero 1 del Ranking ATP, Rafa Nadal, battuto per 3 set a 1, in quello che si può definire forse il match più spettacolare e combattuto giocato finora in questa edizione degli AO.

In semifinale ha trovato un’altra giovane stella del tennis internazionale, il ventiduenne tedesco Alexander Zverev, attuale nr. 7 del mondo. L’incontro si è concluso con il risultato di 3 set a 1 a favore dell’austriaco (3:6; 6:4, 7:6; 7:6), dopo aver ceduto al tedesco il set iniziale. La partita è stata caratterizzata da qualche errore di troppo anche se non sono mancati dei colpi sensazionali da parte di entrambi i tennisti, tra i quali uno smash e un contro smash realizzato da Zverev e altri punti conquistati da Thiem con caparbietà e a denti stretti.

I precedenti tra i tennisti

Per Djokovic si tratta di un avversario scomodo, infatti i due tennisti si sono affrontati durante le finali ATP disputate a novembre a Londra, che hanno visto trionfare proprio l’austriaco. Anche a giugno, durante le semifinali del Roland Garros Thiem si impose per 3 set a 2 eliminando il serbo. Nonostante le recenti vittorie di Thiem, il bilancio totale è nettamente a favore di Djokovic che ha vinto 7 degli 11 testa a testa disputati.

Ci sono quindi tutte le premesse per una finale inedita e spettacolare che, ad ogni punto, farà rimanere col fiato sospeso i milioni di appassionati che seguiranno l’atto finale degli Australian Open 2020.

L’appuntamento è per domenica 2 Febbraio alle 9,30 ore italiane, direttamente da Melbourne, per non perdere la finale trasmessa in diretta TV su Eurosport 1 e su DAZN.