ottavi di finale azzurri (Photo by Boris HORVAT / AFP)

Gli Azzurri sfidano la vicina Svizzera all’Olimpico di Roma

Gli Azzurri tornano in campo all’Olimpico di Roma per disputare la seconda partita degli Europei contro la Svizzera dopo il debutto convincente al quale abbiamo assistito durante il match inaugurale contro la Turchia.

La partita verrà trasmessa in diretta TV su Rai 1 e sui canali Sky Sport Uno e Sky Sport Football, mercoledì 16 giugno a partire dalle ore 21:00, anche se ci saranno ampie finestre nel pre-partita dedicate alla Nazionale, alle possibili insidie e al gioco degli avversari, e alle probabili formazioni che scenderanno in campo.

Lo splendido esordio degli Azzurri

La Nazionale é partita col piede giusto battendo i turchi per 3 reti a 0, e realizzando un gioco fluido e offensivo tale da riuscire a scardinare la chiusissima difesa avversaria. I gol sono maturati tutti nella ripresa con l’autogol di Demiral su una splendida azione di Berardi, e i gol di Immobile e Insigne a completare la festa azzurra.

Anche nel primo tempo i ragazzi di Mancini hanno disputato un’ottima gara creando pericoli alla porta avversaria, anche se la manovra offensiva difettava un po’ di velocità permettendo ai turchi di chiudersi e lasciare pochissimi spazi per gli inserimenti dei nostri attaccanti.

11 Giugno, 21:00: Turchia – Italia 0-3
16 Giugno, 21:00: Italia – Svizzera
20 Giugno, 18:00: Italia – Galles

In ogni caso giocare la prima partita di un Europeo può trasmettere un po’ di tensione soprattutto nella fase iniziale e, infatti, nel secondo tempo gli Azzurri hanno attaccato in maniera più rapida e molto più sulle fasce riuscendo ad aprire la difesa avversaria grazie agli inserimenti degli esterni, tra i quali ha spiccato Spinazzola, nominato “Man of the Match” dall’UEFA.

L’aspetto che ha colpito maggiormente e positivamente é stata l’unità di gruppo dimostrata dagli Azzurri, e soprattutto la voglia di giocare bene divertendosi. Il tecnico Mancini é riuscito, dunque, ad amalgamare le sintonie dei giocatori dentro e fuori dal campo.

La Svizzera di Petkovic

Il match con la Svizzera può essere considerato quasi un “Derby”, anche perché una gran parte di coloro che vivono nel canton Ticino tiferanno per gli Azzurri, mentre in tanti sperano in un pareggio.

La Svizzera é allenata da Petkovic, vecchia conoscenza del calcio italiano che ha allenato la Lazio per 2 stagioni prima di iniziare l’avventura, nel 2014, con la Nazionale rosso-crociata. Il tecnico conosce bene il campionato italiano e vorrà riscattarsi dopo il pareggio ottenuto con il Galles, considerato dagli esperti il team con meno qualità del Gruppo A, avendo in rosa molti giocatori che militano nelle serie cadette inglesi.

I giocatori più talentuosi nella Svizzera sono sicuramente gli attaccanti Shaqiri ed Embolo, e il centrocampista nonché capitano Xhaka che ha disputato un’ottima stagione con l’Arsenal. Da tenere d’occhio anche Freuler, giocatore dell’Atalanta che possiede una buona esperienza internazionale ottenuta proprio con i nerazzurri.

Petkovic potrebbe dover rinunciare al portiere Sommer che sta bene fisicamente ma che é in attesa di diventare padre per la seconda volta. Sicuramente non rinuncerà in avanti al suo trequartista Shaqiri, capace in ogni momento di saltare l’uomo, e a Embolo, attaccante del Gladbach dotato di una straordinaria forza fisica e andato a segno nel match col Galles. Completa l’attacco rosso-crociato Haris Seferovic, attaccante del Benfica. Se non dovesse cambiare l’assetto tattico la Svizzera schiererà il consueto 3-4-1-2.

Ricordiamo, infine, che Granit Xhaka, Ricardo Rodriguez e Haris Seferovic facevano parte della squadra svizzera che vinse la Coppa del Mondo U-17 nel 2009.

Gli Azzurri così in campo

Roberto Mancini ha parlato in maniera chiara alla vigilia del secondo match del Gruppo A, sottolineando che non ha nessuna intenzione di effettuare turnover rispetto alla partita d’esordio.

L’unico dubbio che rimane riguarda Florenzi che ha subito un piccolo infortunio nel match con la Turchia e dovrebbe essere sostituito da Di Lorenzo. Per quanto riguarda Verratti, il centrocampista sta accelerando i tempi di recupero e potrà tornare in campo contro il Galles. Infine, Berardi, uscito malconcio dalla prima gara, dovrebbe essere regolarmente in campo a formare il tridente offensivo insieme a Immobile e Insigne.

A centrocampo giocheranno nuovamente Jorginho, Barella e Locatelli mentre sulla fascia sinistra non si rinuncerà per alcun motivo a Spinazzola, che ha dimostrato di essere il più in forma degli Azzurri. La difesa sarà formata nuovamente dalla coppia juventina Chiellini-Bonucci, con in porta Gigio Donnarumma.

Tanti gli Azzurri che scalpitano per entrare a gara in corso. Tra tutti Federico Chiesa che dovrebbe sicuramente rilevare Berardi non al meglio, e Belotti che rappresenta sempre un’ottima alternativa a Immobile. In difesa potrebbe esserci spazio per Acerbi al fine di far rifiatare Giorgio Chiellini, mentre a centrocampo Mancini potrebbe regalare qualche minuto di gara a Verratti.

Gli Europei su TVsportiva

Segui tutta l’azione degli Europei sulla nostra guida TV per non perdere alcun match che possa interessarti. Puoi incontrare tutte le informazioni su EURO 2020 cliccando qui.

Inoltre, se non hai ancora provato il gioco Free2Play dedicato agli Europei clicca qui. Registrati gratuitamente e vinci premi in denaro giornalieri. Puoi ricevere tutte le informazioni necessarie cliccando qui!

Infine, ricordiamo che, come nella partita inaugurale saranno presenti sulle tribune dell’Olimpico circa 15 mila spettatori pari al 25% della capienza dello Stadio. Noi tutti, insieme ai presenti all’Olimpico, non vediamo l’ora di tifare nuovamente per i nostri ragazzi. Forza Azzurri!