In Serie A le sfide Roma – Juventus e Inter – Fiorentina

Il sorteggio del calendario ha stabilito che già alla seconda giornata andrà in scena il primo big match della nuova stagione di Serie A, quello tra Roma e Juventus.

In uno Stadio Olimpico aperto a 1000 spettatori, domenica alle 20:45, i giallorossi affrontano i campioni in carica della Juventus e la partita verrà trasmessa in diretta TV sui canali Sky dedicati.

Le novità per la nuova stagione

La prima giornata di Serie A ha visto la Roma pareggiare sul campo a Verona con il risultato di 0 a 0, ma a causa di una svista realizzata in buonafede lo staff tecnico ha inserito il centrocampista Diawara nella lista degli under 22 (il giocatore ha compiuto 23 anni a luglio) e questo ha provocato la sconfitta a tavolino per i giallorossi.

Il nuovo ciclo della Juventus di Pirlo è iniziato in maniera convincente con il secco 3 a 0 rifilato alla Sampdoria, in cui si sono messi in mostra il nuovo acquisto Kulusevski, autore di un bel gol, e il giovane Frabotta, classe ’99, impiegato da Pirlo sulla fascia sinistra al posto di De Sciglio. Inoltre il ritorno alla difesa a 3 ha dato delle ottime risposte.

Ma Roma – Juventus è anche la sfida tra Edin Dzeko e i bianconeri. Dopo che per molti giorni sembrava fosse imminente il passaggio dell’attaccante bosniaco alla corte di Agnelli, la dirigenza bianconera ha virato su Alvaro Morata che è tornato a Torino con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto (cifra fissata sui 45 Milioni). L’attaccante spagnolo ritrova così CR7 dopo la breve esperienza al Real Madrid.

Il calciomercato dei giallorossi che hanno deciso quindi di trattenere Dzeko, dopo gli acquisti di Kumbulla e Pedro e la cessione di Under, sta ancora andando a rilento e il tecnico Fonseca ha espresso qualche malumore nei confronti della nuova dirigenza guidata da Friedkin.

Le probabili formazioni

Il futuro del tecnico portoghese alla guida della Roma passerà anche da questa sfida e pertanto punterà sicuramente sui giocatori più in forma. La difesa a tre con Mancini, Ibanez e il nuovo acquisto Kumbulla all’esordio con la maglia giallorossa dà determinate garanzie, mentre sulle fasce dovrebbe affidarsi a Karsdorp e Spinazzola. L’attacco giallorosso sarà formato da Pedro e Mkhitaryan a supporto di Dzeko.

Per quanto riguarda la formazione della Juventus, non dovrebbero esserci grossi cambiamenti dall’undici titolare sceso in campo contro la Samp. Unico dubbio sulla fascia sinistra con il ballottaggio tra Frabotta e De Sciglio. A centrocampo si va verso la riconferma del trio formato da Ramsey, Rabiot e Mckennie, mentre in avanti Ronaldo farà ancora coppia con Kulusevski. Morata e Dybala, al rientro dopo l’infortunio, partiranno dalla panchina ma il loro ingresso in campo durante i 90 minuti è quasi scontato. Ancora indisponibili De Ligt, Bernardeschi e Alex Sandro.

I precedenti in Serie A

Sono 172 i confronti totali tra le due squadre in Serie A: 82 le vittorie bianconere, 49 i pareggi e 41 i successi giallorossi. L’ultima sfida tra le due squadre è stata vinta per 3-1 dalla Roma all’Allianz Stadium ad agosto, nell’ultima giornata di campionato. I capitolini non ottengono due vittorie consecutive sulla Juventus dal 1995. Per quanto riguarda le gare che si sono giocate all’Olimpico, la squadra di Fonseca comanda con 32 vittorie, contro i 28 pareggi e le 26 vittorie bianconere.

Inter – Fiorentina

Altro incontro interessante in programma sabato alle 20:45 è rappresentato dal match di San Siro tra Inter e Fiorentina. L’incontro verrà trasmesso su DAZN.

I nerazzurri faranno il loro esordio in questa stagione e sono tante le novità nella formazione che Conte schiererà dal primo minuto: tra tutte l’esordio con la maglia nerazzurra di Kolarov e di Hakimi, oltre al ritorno di Perisic. Probabile l’utilizzo del nuovo super acquisto Vidal a partita in corso.

Inoltre a causa della squalifica di De Vrji e dell’assenza di Skriniar per ragioni di mercato, scenderà in campo una difesa inedita con D’Ambrosio e Kolarov a fare compagnia a Bastoni. Quasi certo il ritorno in campo di Eriksen che agirà da trequartista dietro la coppia offensiva formata da Lautaro Martinez e Lukaku. Con l’utilizzo di Hakimi e Perisic sulle fasce il 3-4-1-2 di Conte ha sicuramente caratteristiche molto più offensive e pertanto toccherà a Barella e Gagliardini garantire l’equilibrio della squadra.

La Fiorentina ha iniziato la stagione con la vittoria per 1 a 0  sul Torino e pertanto il tecnico dei viola Iachini dovrebbe confermare gli undici scesi in campo coi granata. A guidare la difesa ci sarà Milenkovic, mentre a centrocampo Duncan, Castrovilli e Bonaventura dovranno contenere le avanzate nerazzurre. In avanti Ribery e Kouame godranno dell’aiuto di Chiesa che dovrebbe giocare largo sulla fascia ed un po’ più arretrato del solito per contenere le giocate di Perisic.

Per saperne di più su tutti gli incontri della seconda giornata di Serie A che verranno trasmessi in diretta TV clicca qui.